Agriturismo in Umbria

Prodotti

Sanguinaccio

Una specialità antica quanto gustosa è il sanguinaccio, tanto più apprezzato quanto più è di difficile reperimento anche perché molto delicato, facilmente deperibile.
Si ottiene aggiungendo al sangue di maiale sale fino ben mescolato per evitare la coagulazione, dadini di grasso, pane casereccio affettato, pinoli, uvetta, cacao, buccia d'arancia, zucchero e lasciando il tutto in infusione per almeno dodici ore. Questo composto ben mescolato e amalgamato viene insaccato nei budelli di maiale preventivamente lavati accuratamente. Appena insaccati i sanguinacci vanno immessi in acqua fredda leggermente salata e fatti bollire per circa trenta minuti a fuoco moderato. Estratti, vanno appesi e per utilizzarli, si tagliano a fettine e si ripassano in pochissimo olio (o strutto) da ambo le parti.
Una variante del sanguinaccio è il migliaccio. Per questo cibo va preparato l'infuso senza lo zucchero e con un po' di intocco. Il composto va messo in una teglia di terracotta e cotto in forno caldo per circa quaranta minuti. Mangiato caldo è una vera delizia del palato, una gioia per ogni buongustaio.
Ma la scena della lavorazione del maiale in Umbria è dominata dalle salsicce che si producono in una varietà eccezionale. Innanzi tutto quelle classiche fatte con la carne di maiale magra e grassa, insaporite con sale, aglio e pepe che presenta la variante delle salsicce alla cacciatora fatte con carne magra e lardo ma con l'aggiunta di un po' di salnitro e insaporite come le precedenti che si consumano prevalentemente crude e fresche, mentre un modo particolare per cucinare le salsicce classiche è quello di porle bucherellate in un tegame con pochissimo olio e acqua e farle rosolare per circa dieci minuti. Quando l'acqua sarà evaporata si aggiungono degli acini di uva fresca ben lavata rimettendo al fuoco per altri venti minuti circa. È un piatto gustosissimo che si serve caldo.

 

(Comuni di produzione)

Tipo di prodotto

Salumi PRODOTTI TRADIZIONALI