Agriturismo in Umbria

Eventi

Palio dei Terzieri Città della Pieve

Una immersione totale in un’epoca storica lontana, quella rinascimentale, con un tripudio di giochi, di sfide, di cortei cavallereschi, di mangiafuoco, armi e catapulte, è quanto è offerto da Città della Pieve dal 12 al 23 agosto 2009,  in occasione dell’annuale festa del  Palio dei Terzieri.
Il Palio dei Terzieri è una festa che si rifà all’antica suddivisione della città medioevale (il cui impianto urbanistico ricorda la sagoma di un’aquila) in tre parti , che a loro volta si riferiscono a tre classi sociali: alla testa corrisponde il Terziere Castello o Classe dei cavalieri (Aristocrazia), alla pancia il Terziere Borgo Dentro (Borghesia), all'ala-coda il Terziere Casalino o Classe dei Pedoni (Contadini).
Nel 1250 i Terzieri compaiono nell'atto di sottomissione a Perugia in cui l'antica Castel della Pieve viene definitivamente riassoggettata, dopo una breve parentesi di libertà dovuta alla protezione dell'Imperatore Federico II di Svevia.
Oggi i cavalieri del Palio dei Terzieri rievocano l'antica caccia del Toro, sfidandosi nell'arte del tiro con l'arco, colpendo sagome rappresentanti la razza dei tori chianini fissate su pedane mobili.
Un corteo di oltre 800 personaggi: vessiliferi, armati, notabili, dame e cavalieri, popolani e mangiafuoco percorre le vie principali del centro, intrattenendo gli spettatori con giochi di prestigio ed abilità. I costumi del corteo storico si ispirano all’epoca e ai dipinti del grande pittore umbro Pietro Vannucci  detto il Perugino (1450 ca - 1523).
Al termine della tradizionale sfilata, avanza il maestoso carro allegorico, che ispirato all'Antichità Classica, marcia tra le vie cittadine guidato da compagnie di musicisti che eseguono melodie rinascimentali.
Durante i festeggiamenti saranno in funzione le caratteristiche Taverne dei Terzieri dove si potranno gustare specialità della cucina umbro-toscana


 

Tipo di evento

Palio