Agriturismo in Umbria

Comuni

Valfabbrica

La storia di Valfabbrica, le cui prime notizie risalgono al 820, è legata per più secoli al monastero benedettino di Santa Maria.
Questo cenobio fu tanto potente da poter competere con i vicini feudati; governato da propri abati, fu indipendente fin verso la fine del secolo XII, acquistando grandi meriti soprattutto nella bonifica del fiume Chiascio a Torchiagina, prima della soppressione avvenuta nel 1359 a causa delle condizioni in cui era caduto.
I beni del monastero, ai cui monaci spetta forse anche il riconoscimento della costruzione del castello per scopi di difesa, passarono nelle mani di certi dignitari della Chiesa che si succedettero nel priorato fino al 1544.
Costretta a chiedere la protezione del Duca di Urbino Guidubaldo I per garantirsi meglio dalle minacce del perugino Baglioni, Valfabbrica rimase sotto il dominio del ducato urbinate fino ai primi decenni del secolo XVII.
Nel 1624 si pose sotto la protezione della Chiesa, quando Francesco Maria della Rovere dette le proprie terre al Pontefice, per rimanervi fino al 1860.
Casacastalda, di origine longobarda, annessa al Comune di Valfabbrica, ebbe notevole sviluppo nel primo medioevo. Ancora oggi è suggestiva con le mura di cinta ed il centro storico.

da vedere …
le due torri munite di merlatura guelfa, rappresentano i resti più cospicui dell'antico castello - Il Castello di Casacastalda di antichissime origini, non è azzardato farlo risalire al secolo VII, al tempo, cioè, del Re Desiderio - La chiesa di Santa Maria dell'Olmo, sorge a Casacastalda (sec. XV) - La Chiesa parrocchiale di Casacastalda (sec. XV), vi si può ammirare un bel trittico autografo su tavola di Matteo da Gualdo.

(Prodotti tipici)

(Artigianato tipico)

(Paesaggi & monumenti)

(Eventi)

(Itinerari)

Territorio

Collina Collina