Agriturismo in Umbria

Attrattive

Museo di vulcanologia

Ospitato all'interno di un edificio di proprietà comunale, il Museo vulcanologico di San Venanzo, la cui inaugurazione risale al 1999, è parte integrante di un progetto volto a valorizzare le caratteristiche geologiche che distinguono il territorio. In loco sono infatti presenti tre piccoli coni vulcanici che, proprio in virtù delle ridotte dimensioni, costituiscono un'ottima palestra didattica per chi volesse approfondire lo studio delle rocce ignee.

L'iter espositivo del museo, meta privilegiata delle scolaresche, si snoda attraverso quattro sale di cui una audio-video, una dedicata alla geologia e alla paleontologia, una riservata alla mineralogia e vulcanologia, e una destinata all'allestimento di piccole mostre temporanee.

Fra i fossili più rari ed interessanti ospitati nella struttura, si possono annoverare: un uovo di dinosauro proveniente dalla Cina (XiangXia); il calco fossile ricostruito in tanatocenosi del PSITTACOSAURUS (piccolo sauro erbivoro); il calco di un SEYMOURIA (anello di congiunzione tra rettili e anfibi); il calco di un ITTIOSAURO (anello di congiunzione tra rettili e pesci); il calco dell'ARCHAEOPTERIX (anello di congiunzione tra rettili ed uccelli).

 

Come arrivare

San Venanzo si raggiunge da Terni o da Perugia con la superstrada E45; da Roma o da Firenze utilizzando l'autostrada A1 e uscendo ad Orvieto. Si prende poi la 317 Orvietana in direzione San Venanzo.

 

Informazioni Segreteria del Museo: Tel. 075.875482 - Fax. 075.875407

Biglietto: 2,50 euro (visita non guidata) - 3,60 euro (visita guidata)

Orario di visita: il museo è aperto da febbraio a giugno e da settembre ad ottobre il sabato dalle 9 alle 13; luglio ed agosto la domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18.

Nei giorni e nei periodi di non apertura si possono comunque prenotare visite guidate per gruppi di più di 8 persone.

(Comuni di produzione)

Tipo di bene artistico/naturale

Museo